Menu Facebook Menu Instagram Menu WhatsApp Menu Chiama Ora

CATANIA – VIA MILANO 31 - T.0958188738

  • slidebg1

    Cura della parodontite

  • slidebg1

    Cura dell'alitosi

  • slidebg1

    Cura delle carie

  • slidebg1

    Endodonzia

  • slidebg1

    Pedodonzia

  • slidebg1

    Igiene e Profilassi dentale

  • slidebg1

    Ortodonzia classica

  • slidebg1

    Gnatologia e Malocclusioni

  • slidebg1

    Patologia orale

  • slidebg1

    Paura del dentista

  • slidebg1

    Paradenti per sportivi

  • slidebg1

    Radiografia digitale

  • slidebg1

    Videocamera intraorale

  • slidebg1

    Pazienti special needs

Cura della parodontite a Catania

Cura della parodontite a Catania

Se sei su questa pagina probabilmente anche tu soffri di parodontite, una fastidiosa infezione ed infiammazione del tessuto di supporto del dente che se trascurata o non trattata correttamente può portare alla perdita, anche rapida, dei tuoi denti! Purtroppo è una malattia spesso trascurata e molti dentisti affermano che non ci sia cura, proponendo estrazioni dei denti, pulizie più o meno approfondite e molte volte di estrarre tutti i denti da sostituire con impianti. Oppure viene affrontata con un percorso, dopo una fase diagnostica e di preparazione, di tipo chirurgico. Essere su questa pagina è già un primo passo. Forse sei alla ricerca di una soluzione possibilmente non invasiva e dai risultati duraturi.

Perché ci teniamo ad essere subito chiari: la parodontite si può curare, ovviamente a talune condizioni che vedremo nel corso di questo testo. Nel nostro centro abbiamo l’obiettivo di preservare quanto più possibile il bene più prezioso: i tuoi denti naturali. Ogni persona è diversa e per questo abbiamo un ventaglio di proposte per personalizzare al meglio la terapia della parodontite in base alle tue esigenze ed aspettative, cercando di raggiungere come risultato quello di stabilizzare al meglio la patologia e preservare quindi, in molti casi, i tuoi denti il più lungo possibile. Il primo e più importante passaggio è la diagnosi, che si esegue con vari tipologie di indagini come ad esempio il sondaggio parodontale e lo status radiologico.

Con una tecnica non chirurgica minimamente invasiva è possibile oggi curare la parodontite. Questa tecnica non ha praticamente controindicazioni e si può eseguire anche in pazienti in gravidanza o che hanno problematiche sistemiche o che, ad esempio, assumono farmaci anticoagulanti. E’ ovvio che per guarigione si intende la riduzione delle tasche, la stabilizzazione dei denti e la riduzione/eliminazione del sanguinamento e della presenza di pus in caso di denti che siano mantenibili.

Per mantenere poi i risultati è fondamentale un percorso di trattamenti professionali di mantenimento periodico e aver una impeccabile igiene orale domiciliare. Con il nostro approccio si va spesso ad evitare il bisturi e a volte l’anestesia ed è possibile quindi salvare o quanto meno allungare la vita a denti spesso considerati da estrarre Un obiettivo che ci poniamo diventa quindi di ridurre terapie invasive, chirurgiche e costose come impianti, devitalizzazioni e protesi. Il primo punto da analizzare è capire se si è affetti effettivamente dalla parodontite.


Come riconoscere quindi di avere la parodontite? Quali sono i sintomi comuni?


Sanguinamento Gengivale;
Alitosi;
Mobilità dentaria
Sensibilità dentaria accentuata a caldo e freddo;
Comparsa di recessioni gengivali (la gengiva si retrae scoprendo la radice del dente);
Presenza di tasche superiori ai 4mm con sanguinamento e/o suppurazione.

E’ ovvio che la presenza di questi sintomi e segni va confermata da una visita accurata e specialistica che possa confermare o meno la diagnosi.



Una volta confermata la diagnosi, è possibile iniziare la nostra proposta terapeutica:


Terapia non-chirurgica nell’ 80-90% dei casi e possibile assenza di anestesia;
Validazione oggettiva della terapia;
Eliminazione/Riduzione del sanguinamento delle gengive e del pus già dalle prime sedute;
Eliminazione/Riduzione dell’alitosi in maniera rapida;
Mantenimento, quando possibile, di elementi dentari apparentemente compromessi;
Obiettivo: riduzione dei costi biologici (i denti restano in bocca) ed economici (un singolo dente perso sostituito con un impianto dentale può costare fino a 2000€);
Riduzione della possibilità di ricadute;
Riduzione o eliminazione dello spostamento dei denti;
Possibilità di ricrescita ossea in alcune zone.



Parodontite: Conosciamola meglio!


La parodontite, è una infezione del cavo orale che va a compromettere il tessuto di supporto dei denti, ossia le loro fondamenta. Se non viene trattata correttamente può portare alla perdita di numerosi elementi dentari, con un importante impatto economico e sociale per i soggetti colpiti. Inoltre la successiva sostituzione con impianti dentari dei denti persi, senza curare la parodontite, mette a rischio anche loro, con il facile sviluppo della “perimplantite”. E’ una malattia cronica molto peculiare, unica, causata da numerose tipologie batteriche, che la rende non trattabile con gli antibiotici.

E’ purtroppo molto frequente: in Italia, uno studio della Società di Italiana di Parodontologia ha mostrato come ne sia affetto il 60% degli adulti, di cui il 10% in forma avanzata. Inoltre può colpire anche soggetti molto giovani, di 20 o 30 anni. Oltre ad essere invalidante per la bocca è collegata a molte malattie del corpo per la quale è fattore di rischio, come ad esempio:

aterosclerosi;
diabete;
menopausa;
infertilità maschile e femminile;
impotenza maschile;
ictus



Come si cura la paradontite ?


Capita spesso di sentire da amici e anche da dentisti che non esiste una soluzione, che bisogna rassegnarsi alla perdita progressiva dei denti. In altri casi viene proposta la terapia cosiddetta “convenzionale”. Questa prevede una prima fase non chirurgica di “levigature radicolari” o “curettage” seguita, dopo una fase di rivalutazione, molto spesso da una chirurgica con l’obiettivo di ottenere una corretta anatomia ossea e ridurre le tasche presenti. In altri casi si può “riempire” qualche difetto osseo con terapie chiamate “rigenerative”.

Se questo risultato viene ottenuto, il sanguinamento gengivale, il pus e l’alitosi si ridurranno o scompariranno e le tasche progressivamente si chiuderanno tornando a valori normali. Qualora ciò non accada si andrà ad intervenire sugli elementi non guariti correttamente con altre terapie o mini chirurgie, che saranno però molto limitate. Riteniamo che la bocca sia solo un elemento di un corpo. Per questo motivo andiamo a gestire l’infiammazione parodontale a 360° agendo anche su intestino, sulla nutrizione e su altri fattori che si sono rivelati chiave nella guarigione e mantenimento a lungo termine dei risultati.

Con questo approccio e con la sua oggettiva validazione è possibile risolvere nella maniera meno invasiva possibile il problema, cercando di mantenere in bocca elementi altamente compromessi e prevenire/gestire le recidive in maniera semplice.

Fondamentale è ricordare che, per ottenere risultati e mantenerli, è obbligatorio il mantenimento da parte del paziente di un’accurata igiene domiciliare e all’esecuzione di controlli professionali programmati.
La terapia del “quando cadono i denti ne parliamo” o del “possiamo solo tenere puliti i denti” non possono considerarsi delle terapie ma solo tamponamenti!
Cosa può succederti se non curi la parodontite?
La parodontite è cronica… e quindi può solo peggiorare!
La mobilità dei denti potrebbe aumentare creando problemi di masticazione ed anche estetici!
Molto probabilmente aumenteranno i fastidi ed i disagi!
Il rischio, concreto, è di perdere i tuoi denti!
Le terapie probabilmente diventeranno molto più costose ed invasive


Cura della parodontite

Contattaci ora

Contattaci ora

Qualunque sia la tua richiesta, ti aiutartermo al meglio della nostra professionalità ! Per la tua prenotazione, indica nel messaggio giorni ed orari desiderati. Verrai ricontattato dalla nostra segreteria per confermare.

Nominativo ( Obbligatorio )

Email ( Obbligatorio )

Cellulare

Richiesta


Ho letto e capito l'informativa sulla privacy, e dichiaro di avere più di 16 anni. Conferma ed inoltra la richiesta !

Seguici su Facebook

Seguici su Facebook